Valerian e la città dei mille pianeti – Un film incompreso per un immeritato flop

Vale la pena di vederlo? (in 4 righe)

Certamente si. Non è un capolavoro per diversi motivi, ma è certamente un bel film, con un messaggio positivo ed una struttura che guarda al passato, all’epoca d’oro della fantascienza, a quel periodo di positività intellettuale che sono stati i 20 anni dopo la seconda guerra mondiale.

Il messaggio

Il film è maestoso e artisticamente impressionante.

Aldilà degli effetti speciali magistrali, la direzione artistica ha fatto un lavoro grandioso nel tratteggiare i particolari dell’universo del film, le diversità rappresentate (anche se inizialmente un po’ stereotipate) si fondono in quel grande calderone che è l’esistenza a bordo della stazione spaziale, vero leitmotiv e senso finale del film.

Continua a leggere

Killjoys – Una serie da vedere

Non è Firefly, sebbene qualcuno sull’ internet ne citi delle somiglianze, ma è pur sempre una serie che merita di essere vista a mio parere, perché potrebbe catturarvi più di quanto ci si aspetti dalle prime puntate.

Il plot è semplice

“Cacciatore di taglie spaziali”

è già questo mi ha personalmente catturato, avete presente Cowboy bebop? ecco quello stile lì.

Le prime puntate sono semplici, presentazioni dei personaggi e dell’universo attraverso cui si muovono, appaiono molto verticali, ma in realtà hanno un giusto bilanciamento orizzontale che si farà sentire sul finale della serie di 10 puntate. Continua a leggere

Rogue one – Recensione

Avete visto il trailer?

Bene avete visto tutto.

Dal  trailer scoprite che la protagonista è figlia di un ingegnere che ha partecipato alla PROGETTAZIONE della morte nera.

Intuite che l ‘ingegnere è stato COSTRETTO a lavorare al progetto.

Unite queste informazioni al fatto che da 30 anni ci si chiede come diamine avessero potuto PROGETTARE la morte nera con una FALLA DI SICUREZZA così grossa.. e avrete finito la storia di Rogue One.

insomma 2 + 2

Questo genere di film è sempre delicato da fare, perché narra una storia di cui si conosce già il finale, nel nostro caso, sapevamo che i ribelli avrebbero recuperato le informazioni della morte nera, perché avrebbero dovuto essere usate da Luke.

Quello che puo’ fare il film è narrare l’interessante e coinvolgente storia di come ci si è arrivato ad averli. Continua a leggere

Doctor Strange – Recensione

Sono andato al cinema con grandi aspettative per questo film, elogiato dal pubblico e dalla critica, cosa che accade raramente.

Addirittura ho letto titoli come

“Il miglior film Marvel di sempre!”

Mi aspettavo qualcosa al livello dei “Guardiani della galassia”, magari anche qualcosa in più sul lato profondità.

Ma nulla, aspettative deluse. Continua a leggere

Skyrim – Recensione

Skyrim è uno dei giochi più acclamati e criticati della storia.

Ho 118 ore su questo gioco e probabilmente in futuro tornerò a giocarlo, ma bisogna ammettere che bisognerebbe fare due recensioni, una estremamente positiva e una ancor più negativa, perché Skyrim vive di picchi e mediocrità.

Il lato chiaro

La sensazione che da Skyrim di vivere un mondo è unica, non l’ho mai ritrovata altrove, si inizia una semplice avventura in cui si dovrebbe raggiungere un villaggio non troppo distante, e 12 ore dopo non ci si è ancora arrivati, perché catturati da quella misteriosa grotta, infastiditi da un gruppo di predoni che chiedono un pedaggio, al soccorso si una fanciulla, attirati da una torre strana e si potrebbe continuare.

è difficile descriverlo, ma solo per capirlo dovreste acquistarlo e giocarlo, tant’è che in periodo di salti con 10 euro ci si porta a casa la legendary edition, con tutti i DLC. Continua a leggere

Suicide squad

è un pessimo film.

è un film che mi ha fatto inc***are.

è un film simbolo di quel che c’è di male nel cinema action moderno.

Questo sarà un articolo lungo, mi spiace, ma ne voglio parlare bene, spero abbiate la resilienza per arrivare a fondo pagina.

Farò spoiler, di questo film (chissene) e di “Quella sporca dozzina”, che userò come confronto, se non avete visto quest’ultimo e trovate bello “suicide squad”, guardatelo e poi ne riparliamo.

Il plot

Qualcuno nel governo si è accorto che ci potrebbero essere minacce future, che le normali forze di polizia o l’esercito non possono affrontare.

Perciò si incarica di creare una squadra di super-uomini da addestrare per difendere l’umanità.

Perciò si mette insieme una banda di super-criminali sotto minaccia e li si fa lavorare per loro con la promessa di uno sconto di pena.

Non vi ricorda qualcosa? Continua a leggere

Batman Arkham city

Degno seguito del primo capitolo, ma forse troppo dispersivo.

I confronti

Arkham city ha una mappa molto più grande ed esplorabile del predecessore, è un open-world a tutti gli effetti, ci permette di seguire le storyline che ci interessano e vagare per la città alla scoperta di crimini e misfatti.

Ha un interessante numero di avventure secondarie, che garantiscono il senso di openess della città e di mondo da esplorare, ma.. alcune sono poco interessanti o poco accessibili.

Mi spiego..

Durante l’avventura principale verrete tirati in mezzo ad alcune situazioni criminali della città, vecchi nemici che si rifanno vivi etc..

Sebbene alcune missioni secondarie siano interessanti e intriganti, altre saranno mediocri (finite per completezza) e alcune del tutto trascurabili (mai finite). Continua a leggere

Deus Ex: Human Revolution

Un eccellente FPS condito di meccaniche stealth, hacking e GDR.

Una perla del genere per qualità del gameplay e storia.

Benvenuto nel futuro prossimo venturo

Anno 2027, Il mondo è infuocato intorno al dibattito sull’accettabilità morale dei potenziamenti cibernetici.

è giusto permettere la modificazione del corpo umano tramite tecnologie biomeccaniche?

e mentre nelle piazze e nei parlamenti di tutto il mondo la questione viene portata avanti, grandi multinazionali continuano le ricerche.

Un giorno come un altro una delle sedi della Sarif Industries, multinazionale impegnata nello sviluppo di biotecnologie per il miglioramento umano, viene attaccata da un gruppo di terroristi… Continua a leggere

The Witcher 2 – recensione

9.5

Degno seguito per la saga del cacciatore di mostri, migliorato l’aspetto tecnico e il combattimento, un po’ meno profondo e articolato del predecessore sotto altri punti di vista, è in ogni caso un capolavoro del genere fantasy.

Pro

  • Combattimento action coinvolgente
  • Grafica
  • trama e ambientazione

Contro

  • Semplificato rispetto al primo in alcuni aspetti

Trama

La trama prosegue da dove avevamo lasciato il primo (A seguire spoiler! se non avete giocato al primo giocateci! qui la sua recensione).

La scena finale del primo mostrava un assassino che cercava di uccidere il re di Temeria Foltest, fortunatamente voi eravate lì a fermarlo, ma una inquietante scoperta faceva presagire tempi bui per il witcher, l’assassino aveva degli occhi simili ai suoi, è forse un witcher colui che ha cercato di uccidere il re?

Il nuovo capitolo inizia da qui, Re Foltest in guerra con una baronessa con cui aveva avuto in passato delle controversie e che ora sfruttando la confusione creata dai cavalieri della rosa (la guerra civile del primo capitolo) vuole risolvere.

Voi siete al suo fianco sul campo di battaglia come guardia del corpo, non proprio a vostro agio in questa nuova veste a dire la verità. Continua a leggere

Batman Arkham asylum recensione

Voto 9.5

Pro

  • Sistema di combattimento innovativo
  • Ambientazione e personaggi robusti e ben curati
  • Gameplay action/stealth pregevole
  • Lo Spaventapasseri

Contro

  • A guardar bene gameplay un poco a tunnel (ma ben mascherato)
  • Poca interattività con gli ambienti

Storia

Batman dopo aver sventato un piano del Joker lo conduce ad Arkham Asylum, un ospedale psichiatrico per criminali, ma qualcosa non quadra.. è stato tutto troppo facile e infatti… che sia l’inizio di qualcosa di grosso? ma cosa? Continua a leggere