Batman Arkham city

Degno seguito del primo capitolo, ma forse troppo dispersivo.

I confronti

Arkham city ha una mappa molto più grande ed esplorabile del predecessore, è un open-world a tutti gli effetti, ci permette di seguire le storyline che ci interessano e vagare per la città alla scoperta di crimini e misfatti.

Ha un interessante numero di avventure secondarie, che garantiscono il senso di openess della città e di mondo da esplorare, ma.. alcune sono poco interessanti o poco accessibili.

Mi spiego..

Durante l’avventura principale verrete tirati in mezzo ad alcune situazioni criminali della città, vecchi nemici che si rifanno vivi etc..

Sebbene alcune missioni secondarie siano interessanti e intriganti, altre saranno mediocri (finite per completezza) e alcune del tutto trascurabili (mai finite). Continua a leggere

Deus Ex: Human Revolution

Un eccellente FPS condito di meccaniche stealth, hacking e GDR.

Una perla del genere per qualità del gameplay e storia.

Benvenuto nel futuro prossimo venturo

Anno 2027, Il mondo è infuocato intorno al dibattito sull’accettabilità morale dei potenziamenti cibernetici.

è giusto permettere la modificazione del corpo umano tramite tecnologie biomeccaniche?

e mentre nelle piazze e nei parlamenti di tutto il mondo la questione viene portata avanti, grandi multinazionali continuano le ricerche.

Un giorno come un altro una delle sedi della Sarif Industries, multinazionale impegnata nello sviluppo di biotecnologie per il miglioramento umano, viene attaccata da un gruppo di terroristi… Continua a leggere

Batman Arkham asylum recensione

Voto 9.5

Pro

  • Sistema di combattimento innovativo
  • Ambientazione e personaggi robusti e ben curati
  • Gameplay action/stealth pregevole
  • Lo Spaventapasseri

Contro

  • A guardar bene gameplay un poco a tunnel (ma ben mascherato)
  • Poca interattività con gli ambienti

Storia

Batman dopo aver sventato un piano del Joker lo conduce ad Arkham Asylum, un ospedale psichiatrico per criminali, ma qualcosa non quadra.. è stato tutto troppo facile e infatti… che sia l’inizio di qualcosa di grosso? ma cosa? Continua a leggere